mercoledì 29 febbraio 2012

Gli States battono gli azzurri!

Si è disputata a Genova l'amichevole tra l'Italia e gli Usa, per la nazionale azzurra importante test match in vista di Euro 2012. Durante l'esecuzione degli inni nazionali si sono avuti dei fischi per l'inno americano anche se parzialmente zittiti dagli applausi della maggior parte del pubblico, anche se i giornalisti Rai hanno glissato sull'accaduto, sostenendo che si è registrato il massimo fairplay dei tifosi durante l'esecuzione dell'inno americano.
Il primo tempo è andato via abbastanza in sordina, ritmo blando e di vere occasioni da gol non se ne sono viste, prima conclusione nella porta americana di Thiago Motta al 4° minuto, lo stesso Motta al 44° su cross dalla destra ha avuto un'altra occasione ma ha tirato centralmente, da registrare una velleitaria conclusione di Giovinco al 19°, per vedere una conclusione in porta degli statunitensi bisogna aspettare il minuto 37 con una punizione centrale di Dempsey facilmente parata da Buffon.
Nel secondo tempo non cambia molto, solo che gli Stati Uniti trovano il vantaggio al 10 ° minuto, azione sulla sinistra palla in mezzo per Altidore che fa da sponda per Dempsey che calcia il pallone di destro a incrociare e fulmina un poco reattivo Buffon, la risposta azzurra arriva con Borini, uno dei subentrati nel secondo tempo, che calcia centralmente su scarico di Pazzini, non succede poi molto a parte qualche scorreria sulla destra di Abate e due tiri di Montolivo al 47° e al 48° che però non mettono in apprensione gli americani.
Si tratta di una vittoria storica degli Usa che mai prima d'ora avevano sconfitto la nazionale italiana.

Presentazione

Benvenuti nel "The Mario Post" questo nuovo spazio virtuale che sarà destinato ad ogni sorta di informazione, dallo sport al tempo libero, alla cultura , all'attualità, uno spazio aperto alle più disparate argomentazioni, qualsiasi contesto culturale potrà essere trattato, sempre con il massimo impegno del qui presente scrivente.
Il presente blog è presente già su Twitter e su Facebook per  una maggiore accessibilità e fruibilità così da poter essere sempre più vicino al pubblico che lo seguirà.
Prossimamente inizierò a postare i primi argomenti del blog e quindi vi do appuntamento ai prossimi articoli un saluto e un arrivederci.