lunedì 10 settembre 2012

Il paese in festa

Sembra che il paese sia in festa, si sa le cose vanno bene, Mario Monti ha risolto tutti i problemi delle banche e tutti sono felici e contenti, i cittadini non fanno che abbuffarsi di spread, a proposito io personalmente oramai lo metto su tutto vi assicuro è fantastico ogni piatto è farcito allo spread una vera pacchia. Ma questo non è tutto, Le grandi potenze estere e i grandi dell'economia mondiale si augurano che questa pacchia non finisca e che l'eccellentissimo genio della magia finanziaria l'esimio Monti possa essere riconfermato alla guida del paese dei balocchi, si il nostro amatissimo paese un esempio per tutti gli altri, davvero un paese molto allegro dove la disoccupazione diffusa non fa che dimostrare che qui ci si diverte nessuno ha voglia di andare a lavorare, e perchè mai dovrebbe?? non ci sono nemmeno i sussidi di disoccupazione come ad esempio in Francia, qui chi è disoccupato lo è nel pieno delle sue facoltà senza un soldo e si diverte tantissimo e tantissimo ancora. Percio si pensa quindi alla possibilità che questo professor Monti possa bissare il mandato e farci felici, ma non appare chiaro come, si ipotizza che il parlamento possa realizzare una nuova legge elettorale per far si che il voto passi dai cittadini alle banche e agli istituti di credito che si sa in merito a come gestire le risorse sono più ferrati e questo ci farebbe risparmiare anche sulle spese per le campagne elettorali a quel punto molto più ristrette e ridotte, è una possibilità anche se non è chiaro se il rozzo volgo accetterà questa proposta di legge così profondamente necessaria. A noi non resta che aspettare felici quello che accadrà e nel frattempo scusatemi se vado a farmi un whisky e spread.