venerdì 9 agosto 2013

Salviamo...il salvabile...

Agosto è solitamente un mese rovente e la sentenza sul caso Mediaset e la relativa condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale sembrano aver arroventato ancora maggiormente questa già caldissima estate italiana. Come prevedibile il Cavaliere Oscuro non ha preso proprio bene questa sentenza, anche se a rifletterci bene, le colpe sono pure e per lo più sue, non tanto per il reato imputatogli, ma per il semplice fatto che in tutti questi anni di governo non ha pensato bene di abolire il reato di frode fiscale e risolvere così il problema alla radice, ma si sa aveva tante cose da aggiustare che qualcuna scappa sempre, solo che adesso ci scappa pure l'incandidabilità per sei anni e la possibile revoca del ruolo di senatore della Repubblica, la qual cosa da un qualche fastidio al sempre gioioso Cavaliere. Qualcuno vorrebbe che si graziasse il condannato in questione per il bene della società italiana, in quanto tra l'altro, a dire di costoro, il Berlusconi pur condannato rappresenta una moltitudine di cittadini che vedono in lui un importante punto di riferimento politico. Questa mi sembra una tesi molto interessante, davvero, perchè in sostanza si vuole dire che se un soggetto politico ha un forte o più o meno forte sostegno elettorale ed è ben visto da una congrua percentuale di cittadini, anche quando viola le leggi dello Stato, costui in ogni caso non dovrebbe essere perseguito, almeno per sommi capi, l'idea sarebbe questa, dicevo davvero interessante, più o meno funziona così quando un tipo ha un impero e la corona imperiale, di solito chi impera è al di fuori della legge, e quindi questa idea in quel caso funziona appieno, in una democrazia come dovrebbe essere quella italiana, questa idea a mio avviso rischia di non essere compatibile con i principi generali dello Stato. Per questo credo che bisogna finirla con le idee "geniali" e iniziare ad accettare le conseguenze delle proprie azioni, e quindi accettare una giusta sentenza e smetterla di piangere e lagnarsi o di organizzare pullman di prostesta o rivolte della cioccolata, un pò di serietà in fine, si lo so la serietà è difficie forse chiediamo troppo!