giovedì 5 marzo 2015

L'informazione disinformata

In Italia continuo a sentire nei telegiornali e nelle trasmissioni di attualità di vari casi di cronaca nera che evidentemente tengono in apprensione l'opinione pubblica nazionale con le loro consuete banalità e ovvietà, la curiosità imbecille degli imbecilli alla ricerca di un nuovo mostro della porta accanto, viene così biecamente e subdolamente alimentata, così da distogliere l'opinione pubblica, già di per se distratta, dai veri problemi della nazione, che poi sono sempre i soliti, si,  la disoccupazione, la distruzione del sistema produttivo, la corruzione dilagante, l'imbecillità diffusa, l'ignoranza tracotante e così via, i reali problemi politico sociali passano in secondo piano e perchè mai la gente si dovrebbe interessare della gestione e conservazione della cosa pubblica, alla gente interessa sapere altro, cosa si nasconde dietro l'uccisione del bambino Y o della donna X o del marito Z. Il torpore dell'italiano medio è oramai assoluto non sembra possibile il ridestarsi dalla più totale cecità comprensiva e così continuando non so fino a che punto si potrà arrivare ma di certo il futuro mi sembra assai preoccupante.

Nessun commento:

Posta un commento