martedì 25 agosto 2015

Follie del mercato del Milan

Credo che una delle società che abbia attuato una campagna acquisti tra le più scriteriate sia il Milan. Non che abbia preso in generale cattivi giocatori, solo che non ha seguito la logica dell'utilità al progetto di squadra per tali giocatori. Se da un lato un acquisto costoso come Romagnoli ha una sua logica, al contempo rifirmare Mexes è stata una scelta assurda oltre che pessima. In difesa il Milan oltre a Romagnoli ha preso Rodrigo Ely che il tecnico Mihajlovic tiene in grande considerazione, essendo questi due giovani i titolari e avendo a disposizione Zapata, Alex e Paletta. Non si comprende proprio che ruolo dovrebbe avere in questa squadra un Mexes considerando che è una riserva e tra le riserve erano appunto già presenti tre giocatori. Bertolacci è un ottimo centrocampista ma in effetti non si capisce bene se possa essere veramente utile a questa squadra. Gli attaccanti Bacca e Luiz Adriano sembrano poter essere invece un miglioramento della fase offensiva milanista anche se l'ultimo arrivo e cioè Mario Balotelli sembra gettare pesanti ombre anche su questo reparto. E si Bacca e Luiz Adriano sono arrivati da titolari adesso con l'arrivo del Balo tutto sembra essere poco chiaro e poco chiaro sembra essere anche l'effetto che Balotelli avrà sull'armonia nello spogliatoio. Sicuramente invece un buon colpo per il futuro è stato ingaggiare il giovane José Mauri. Ma nel complesso mi pare che la logica che ha prodotto questa campagna acquisti sia quanto meno stravagante, forse troppo dettata da esigenze di marketing ma a mio avviso poco pratica per l'utilità della squadra. E mi sento quindi di poter tranquillamente bocciare  la maggioranza delle scelte operate dai dirigenti milanisti.

Nessun commento:

Posta un commento