giovedì 17 settembre 2015

Da Orban a Orban.

Durante il XV secolo viveva nei balcani un artigiano ungherese, si chiamava Orban, la sua specializzazione era la costruzione, mediante la fusione del bronzo, di grandi cannoni atti a distruggere le mura delle città. Questo artigiano nell'anno 1452 si era recato a Costantinopoli a cercar fortuna alla corte imperiale, l'Imperatore Costantino XI Paleologo Dragases gli garantì un piccolo stipendio, che però vista la pessima condizione economica delle finanze imperiali non riuscì nemmeno a corrispondere. E fu così che l'ungherese un giorno lasciò la città e si recò a Edirne alla corte di Maometto II sovrano dei Turchi Ottomani che gli offrì subito abiti e cibo e lo ingaggiò incaricandolo di costruire una grande bombarda atta a demolire le forti mura di Costantinopoli. Nel 1453 la tecnologia dell'artiere ungherese contribuirà a dare una grossa mano alle schiere turche nella conquista di Costantinopoli grazie alle grandi bombarde.
Nel XXI secolo Viktor Orban è un politico ungherese e Primo Ministro dell'Ungheria con un governo formatosi a seguito delle elezioni dell'aprile 2014. Aveva già avuto la carica di Primo Ministro altre due volte nel corso della recente storia ungherese dal 1998 al 2002 e dal 2010 al 2014. Nell'estate del 2015 Viktor Orban annuncia la costruzione di un muro al confine con la Serbia per evitare l'ingresso nel territorio ungherese dei migranti che provenienti dal medio-oriente attraversano i balcani tentando di arrivare nel Nord Europa. Il muro è stato realizzato in tempi molto brevi e al giorno d'oggi impedisce alle masse di migranti l'accesso in Ungheria.

Nessun commento:

Posta un commento