venerdì 27 maggio 2016

I migranti risorsa del Capitalismo

Il flusso di genti che dall'Africa e dall'Asia arriva in Europa sembra ormai inarrestabile e sembra altresì che l'accoglienza sia obbligatoria. Ci dicono che questi migranti sono utili al nostro paese. Che in qualche misura sono una forza lavoro indispensabile. Ci dicono che sono utili perché si riproducono mentre gli italiani non fanno figli. Come se i già 60 milioni di persone sul suolo nazionale non siano non solo tante ma forse troppe. Gli italiani tendono a non riprodursi. Da una parte in milioni di italiani non riescono a trovare un lavoro adeguato e quando magari lo trovano è un lavoro precario con zero diritti. Quindi se la situazione economica è drastica appare ovvio che gli italiani tendano  a non fare figli. Questo è chiaro ma i governanti ci dicono che i migranti sono utili per aumentare la popolazione. Sembra un concetto alquanto strano. Sembrano farneticazioni. Ma non lo sono. I migranti sono un utile strumento del capitalismo per distruggere il tessuto sociale e rendere più facile l'asservimento del cittadino e del lavoratore che si trasforma in suddito e schiavo. I migranti sono una risorsa importantissima quindi nel piano di distruzione del nostro tessuto sociale portato avanti dal capitalismo e dalle multinzionali che ne rappresentano l'espressione. Gli italiani non trovano lavoro e ci dicono che i migranti sono una importante risorsa per il settore lavoro. Sembrano ancora farneticazioni. E come già detto sopra il motivo è sempre lo stesso i nostri governi sono asserviti ai grandi capitalisti e ne fanno gli interessi  a danno della collettività. Per fare questo enfatizzano il dramma di questi migranti, la loro triste sorte, le morti in mare, i bambini annegati, la fuga dalla guerra e dalla povertà. Lo fanno per giustificare davanti all'opinione pubblica la necessità di accogliere queste masse umane che ormai da anni invadono i nostri territori. Appare chiaro che bisogna frenare l'accoglienza e respingere le masse di migranti per la salvezza e l'integrità del nostro paese e per la dignità dei cittadini italiani.

Nessun commento:

Posta un commento